3 QUESTIONS FOR: Astrid Luglio | IsolaDD


Designer's Name: Astrid Luglio

1. What are you working on right now?

I take inspiration from the historical moment we are living to work on new ideas. With the students of the university, for example, we are analyzing the conviviality lived through digital tools, trying to recreate a sense of community and sharing even in a moment of isolation like this.

2. In which direction do you think the world of design is going?

This worldwide shock must be channelled into new propulsive energy. In Design, as in many other sectors, those who will be quicker to rework what is happening will be successful, opening their minds to confrontation and change, and rooting out certainties and preconceptions.

3. We are in a delicate moment globally, how has your job changed due to the Coronavirus?

I have created a small study corner on my loft where I can continue to work, complete the projects still suspended, reopen those never started and reflect on future ones. Slowing down the pace is good every now and then, at what other time of the year will we have had the time to indulge in research without a precise purpose, bake bread, watch a movie even if it's afternoon and work at the time we like best? Let's make the most of it.

Interview realized on May 5 2020.

ITA

3 QUESTIONS FOR: Astrid Luglio | IsolaDD

Nome Designer: Astrid Luglio

1. A cosa stai lavorando al momento?

Traggo ispirazione dal momento storico che stiamo vivendo per lavorare a nuove idee. Con gli studenti dell'università per esempio stiamo analizzando la convivialità vissuta attraverso strumenti digitali, cercando di ricreare senso di comunità e condivisione anche in un momento di isolamento come questo.

2. In quale direzione vedi andare il mondo del design?

Questa scossa mondiale va incanalata in nuova energia propulsiva. Nel Design come in molti altri settori, avrà successo chi sarà più veloce a rielaborare quello che sta accadendo, aprendo la mente al confronto e al cambiamento e sradicando certezze e preconcetti.

3. Stiamo vivendo un momento delicato a livello globale, come è cambiato il tuo lavoro a causa del Coronavirus?

EIo ho creato una piccolo angolo studio sul mio soppalco dove posso continuare a lavorare, completare i progetti ancora sospesi, riaprire quelli mai iniziati e riflettere su quelli futuri. Rallentare il ritmo è un bene ogni tanto, in quale altro momento dell'anno avremo avuto il tempo di abbandonarci a ricerche senza un fine preciso, preparare il pane, guardare un film anche se è pomeriggio e lavorare all'orario che più ci piace? Approfittiamone.

Intervista redatta il 5 Maggio 2020.

Featured Posts
Archive
Search By Tags