3 QUESTIONS FOR: Alouane Said-Ruspoli | IsolaDD


Designer's Name: Alouane Said-Ruspoli

1. Where do you get your inspiration from?

First of all, it needs to answers affirmative to that question: Will it help me to make this world more poetic, more ecological or trigger curiosity, understanding, and empathy from people towards the otherness?

I graduated with a BA in sociology before starting doing design. I think this interest in sociological or anthropological aspects of a specific context is always following me for my creative process.My relation to materials is also an important aspect of my inspiration. I'm very interested in earth-related materials, like ceramic, concrete, sand. Because they are materials that have been used by many civilizations through the centuries, and their potential is still very relevant today as well as for our future. They have endless sculptural and architectural possibilities, and they are capable of being combined and adaptable with innovation.

2. In which direction do you think the world of design is going?

The world of design is a very broad!

Defining what does a designer today becomes more and more difficult because they are so many directions possible. And I think this is because design today can become anything, from an object, to an app, a material research, an installation, a performance, etc.

But saying this, I think there are two main interesting directions: innovation with new technologies, and innovation with ecological materials. Indeed I think today more than ever Designers can make anything as long as they find the right experts, or collaborators to complete the knowledge and skills, to go further. And yes I feel Designers are collaborating more and more with other experts such as engineers, scientists, artists, craftsmen. It is great, it opens up the possibilities.

I think a Designer today have more responsibility in terms of ethics. We have to think to prevent or resolve issues that are threatening our world : ecological crisis, and all the potentially bad consequences of technology on ethical aspects.Specially the young generation, cause we represent the future. And I think the future should not be considered without this issues in mind. And there is a part of the design world already doing it.

3. What are the essential elements for a product to be defined as "design"?

The product is designed if its final form is the result of an authentic creative thinking. A creative thinking for me is necessarily a process. Each designer has his personal process. And for me a process exists if there is a question and a research. It is the way you take to find that answer. According to me, there is a process only if the project has been questioned more than twice.

Interview realized on April 18 2020.

ITA

3 QUESTIONS FOR: Alouane Said-Ruspoli | IsolaDD

Nome Designer: Alouane Said-Ruspoli

1. Da dove trai ispirazione?

Prima di tutto, deve rispondere affermativamente a questa domanda: Mi aiuterà a rendere questo mondo più poetico, più ecologico o a stimolare la curiosità, la comprensione e l'empatia delle persone verso la diversità?

Mi sono laureata con una laurea in sociologia prima di iniziare a fare design. Credo che questo interesse per gli aspetti sociologici o antropologici di un contesto specifico mi segua sempre per il mio processo creativo. Anche il mio rapporto con i materiali è un aspetto importante della mia ispirazione. Sono molto interessata ai materiali legati alla terra, come la ceramica, il cemento, la sabbia. Perché sono materiali che sono stati utilizzati da molte civiltà nel corso dei secoli, e il loro potenziale è ancora oggi molto rilevante, oltre che per il nostro futuro. Hanno infinite possibilità scultoree e architettoniche, e sono capaci di essere combinati e adattabili con l'innovazione.

2. In quale direzione vedi andare il mondo del design?

Il mondo del design è molto ampio!

Definire cosa fa un designer oggi diventa sempre più difficile perché sono tante le direzioni possibili. E credo che questo sia perché il design oggi può diventare qualsiasi cosa, da un oggetto, a un'app, a una ricerca sui materiali, a un'installazione, a una performance, ecc.

Ma dicendo questo, penso che ci siano due direzioni principali interessanti: l'innovazione con le nuove tecnologie, e l'innovazione con i materiali ecologici. Penso infatti che oggi più che mai i designer possano realizzare qualsiasi cosa, purché trovino gli esperti, o i collaboratori giusti per completare le conoscenze e le competenze, per andare oltre. E sì, sento che i designer stanno collaborando sempre di più con altri esperti come ingegneri, scienziati, artisti, artigiani. È fantastico, apre le possibilità.

Penso che un Designer oggi abbia più responsabilità in termini di etica. Dobbiamo pensare a prevenire o risolvere i problemi che minacciano il nostro mondo: la crisi ecologica, e tutte le conseguenze potenzialmente negative della tecnologia sugli aspetti etici.Soprattutto le giovani generazioni, perché noi rappresentiamo il futuro. E penso che il futuro non debba essere considerato senza queste questioni in mente. E c'è una parte del mondo del design che lo sta già facendo.

3. Quali sono le caratteristiche fondamentali affinché un prodotto si possa definire “ di design”?

Il prodotto è progettato se la sua forma finale è il risultato di un autentico pensiero creativo. Un pensiero creativo per me ha necessariamente un processo. Ogni designer ha il suo processo personale. E per me un processo esiste se c'è una domanda e una ricerca. È il modo in cui si prende per trovare quella risposta. Secondo me, esiste un processo solo se il progetto è stato messo in discussione più di due volte.

Intervista redatta il 18 Aprile 2020.

Featured Posts
Archive
Search By Tags