3 QUESTIONS FOR: Jana Vukšić | IsolaDD


Designer's Name: Jana Vukšić

Design Studio: Atelier Badem

1. What's your mantra every morning when you wake up?

I hold strongly to the wise words “ventis secundis” which mean in Latin to go with the flow, or to experience favourable winds. I believe motion is very important, in work as well as in our private life. If you stay active, even though the focus is yet unclear, you will harvest inspiration, opportunities and experiences in the proces.

2. Where do you get your inspiration from?

I believe inspiration is everywhere, but to receive inspiration you need to practice a sensitive and curious mind. In my opinion this does not happen by sitting still and staring in front of you, like portrayed with the statue ‘The Thinker’ by Auguste Rodin. You need to be consciously involved and preferably leave the studio once in a while. A good address to exercise your mind remains a visit to the museum and hiking in nature.

3. We are in a delicate moment globally, how has your job changed due to the Coronavirus?

Even before the crisis most of the communication of Atelier Badem went through online media. These days I’m physically limited in my work due to self isolation (recommended by my government) so I spend this strange period reviewing and developing my online channels, and orienting around the opportunities for 2021. The global development highlights the necessity to remain flexible and creative. Fortunately as a designer I already practice both. While the economic recession hitting us in the near future does concern me I prefer to remain positive and value the proces of reflection.

Interview realized on March 26 2020.

ITA

3 QUESTIONS FOR: Jana Vukšić | IsolaDD

Nome Designer: Jana Vukšić

Design Studio: Atelier Badem

1. Qual è il tuo mantra ogni mattina quando ti svegli?

Mi attengo con forza alle sagge parole "ventis secundis" che in latino significano andare con il flusso, o sperimentare venti favorevoli. Credo che il movimento sia molto importante, sia nel lavoro che nella nostra vita privata. Se si rimane attivi, anche se l'obiettivo non è ancora chiaro, si raccolgono ispirazione, opportunità ed esperienze nel processo.

2. I 3 libri che ogni designer dovrebbe leggere.

Credo che l'ispirazione sia ovunque, ma per ricevere l'ispirazione bisogna allenare la mente alla sensibilità e curiosità. A mio parere questo non avviene stando seduti fermi e fissando di fronte, come nel caso della statua "Il Pensatore" di Auguste Rodin. È necessario essere coinvolti consapevolmente e preferibilmente lasciare lo studio una volta ogni tanto. Un buon indirizzo per esercitare la mente rimane una visita al museo e un'escursione nella natura.

3. In quale direzione vedi andare il mondo del design?

Anche prima della crisi la maggior parte della comunicazione dell'Atelier Badem passava attraverso i media online. In questi giorni sono fisicamente limitato nel mio lavoro a causa dell'auto-isolamento (raccomandato dal mio governo) e quindi passo questo strano periodo a rivedere e sviluppare i miei canali online, e a orientarmi sulle opportunità per il 2021. Lo sviluppo globale evidenzia la necessità di rimanere flessibile e creativo. Fortunatamente come designer pratico già entrambe le cose. Anche se la recessione economica che ci colpirà nel prossimo futuro mi preoccupa, preferisco rimanere positiva e valorizzare il processo di riflessione.

Intervista redatta il 26 Marzo 2020.

Featured Posts
Archive
Search By Tags