RivaViva @IsolaDD19

On the occasion of the Milan Design Week 2019 in the RivaViva Space of the Isola district, the "Pezzi Unici" line is inaugurated, a perfect combination of design and art.

The starting point is the "urban maps" of the artist Maurizio Nazzaretto, in collaboration with the interior designer Alessandra Taravacci, which become "talking" tables in perfect philosophy with the eco-sustainable products created by RivaViva.

© RivaViva

Nazzaretto, who survived the collapse of the Morandi Bridge on 14 August 2018 (his workshop was just below), wants to propose an ironic and disenchanted metaphor of the human condition, which has always been the central theme of all his works. He sees in wood a dimension of disorientation and unrecognizability of time and space, which are the main coordinates of human existence.

ONDA is the first work that symbolizes the perpetual motion of life that never creates boundaries but only labile edges mixing by osmosis to things, visually connecting to the tilt mechanism of the same table and turning into a "double face".

The Onda tables are different from each other, that is unique pieces, and you can request different sizes according to your needs, in perfect harmony with the historical handicraft experience of Riva Boiserie. Moreover, the table can be combined with a work with the same or different theme, both in the content and in the nuance.

A tribute to Liguria, from which both artists and RivaViva's manager come.

Are you curious to discover the projects of the two Ligurian designers during Isola Design District?

ITA

In occasione della Milano Design Week 2019 nello Spazio RivaViva del quartiere Isola inaugurano la linea “Pezzi Unici”, un perfetto connubio di design e arte.

Lo spunto sono le “mappe urbane” dell’artista Maurizio Nazzaretto, in collaborazione con l’interior designer Alessandra Taravacci, che diventano tavoli “parlanti” in perfetta filosofia con i manufatti eco-sostenibili creati da RivaViva.

Nazzaretto, sopravvissuto al crollo del ponte Morandi del 14 Agosto 2018 (il suo laboratorio era proprio al di sotto) con le sue opere vuole proporre un’ironica e disincantata metafora della condizione umana che è da sempre il tema centrale di ogni sua opera. Intravede nel legno una dimensione di spaesamento e irriconoscibilità di tempo e spazio che sono le principale coordinate dell’esistenza umana.

ONDA è la prima opera che sta a simboleggiare il moto perpetuo della vita che non crea mai confini ma solo bordi labili mescolandosi per osmosi alla cose, collegandosi visivamente al meccanismo a ribalta dello stesso tavolo trasformandosi in un “double face”.

I tavoli Onda sono uno diverso dall’altro, ovvero pezzi unici, e si possono richiedere di diverse misure a seconda delle necessità, in perfetta armonia con la storica esperienza artigianale delle Boiserie Riva. Inoltre, al tavolo si può abbinare un’opera con la stessa tematica o differente, sia nel contenuto sia nella nuance.

Un omaggio alla Liguria, da cui provengono entrambi gli artisti e il responsabile di RivaViva.

Curiosi di scoprire i progetti dei due designer liguri durante Isola Design District?

Featured Posts
Archive
Search By Tags