Welcome to 'Biblioteca degli Alberi' (Library of Trees)


© Andrea Cherchi

It was the now far seeming 2004, when the project manager Petra Blaisse, won the competition of the Porta Nuova neighbourhood to designed and redevelop the central park in it. Finally after 14 years of waiting and a change in the management of the project to Coima Sgr, Manfredi Catella’s company, the Biblioteca Degli Alberi (The Library of Trees) opened its doors to the public.

© Andrea Cherchi

With an area of 90 sqm, in the heart of Milans Financial District, it connects the Isola District, Piazza Gae Aulenti, the Varesine boardwalk, the gardens of Bosco Verticale and the elevated bridge of Melchiore Gioia. But what makes it special and different from the other ones? The park has more than 90 thousand plants, 450 trees, of twenty different species of them, areas where we can see urban plantations, micro forests, kids playgrounds, sports-grounds, dog friendly areas and a Pavillion entirely dedicated to cultural and artistic initiatives, not to mention 5km of biking lanes and a soft drinks bar.

© Andrea Cherchi

There’re events programmed, guided tours, public lectures and didactic courses, all of it being protected and watched by a system of cameras and public security, guaranteeing the safety of the visitors.

© Andrea Cherchi

This project is the cherry on the sundae that Isola Design District has become, and a very nice addition to all the hard work everyone including us has put into making Isola a must visit location in Milan.

© Andrea Cherchi

ITA

Nuovo polmone verde a Milano: apre la Biblioteca degli alberi

Era il lontano 2004, quando la progettista Petra Blaisse, vinse il concorso per la riqualificazione dell’area di Porta Nuova. Finalmente, dopo 14 anni di attesa ed un cambio gestione del progetto da parte di Coima Sgr di Manfredi Catella, Sabato 27 Ottobre, è stata inaugurata la Biblioteca degli alberi, il primo parco pubblico a gestione privata di Milano.

Un’area verde di 90mila metri quadri, nel mezzo della frenetica Milano, che collega Isola, piazza Gae Aulenti, la passeggiata delle Varesine, il giardino del Bosco Verticale e il ponte sopraelevato di Melchiorre Gioia. Ma cosa la rende speciale e diversa da tutte le altre? Il parco consta di 90mila piante e 450 alberi, questi ultimi di una ventina di specie diverse. Ma non solo! Infatti sono presenti foreste circolari che comprendono orti, aree gioco per bambini, aree per lo sport, aree cani, disegni artistici e un padiglione per iniziative artistiche e culturali, per non parlare dei 5km di piste ciclabili e del chiosco per la ristorazione. Inoltre, sono in programma eventi, visite guidate, letture pubbliche e percorsi didattici, il tutto costantemente sorvegliato da telecamere e sicurezza pubblica per garantire un luogo non solo protetto, ma anche curato.

Questo progetto aggiunge valore all'Isola Design District e a tutto il lavoro che abbiamo fatto nel quartiere e che continueremo a fare nei prossimi anni. Cosa aspettate a visitarlo?

Featured Posts
Archive
Search By Tags